Sostienici

Abbiamo bisogno di Te!

Sab - Dom CHIUSI

Lun - Ven 9.00 - 13.00
 

Intervista a Marco – Social Media Manager

12015044_10207764693941010_6208641281591484617_o1) Chi sei e di cosa ti occupi nella vita?

Mi chiamo Marco, ho 26 anni, sono laureato in Economia Europea, da sempre ho la passione per i social media, e da circa due anni insieme a Ment&Sport metto a frutto le mie abilità e competenze per poter fare della mia passione una professione: quella di Social Media Manager.

2) Che ruolo hai in ARTADEMIA?

Artademia merita di essere conosciuta in ogni suo aspetto ed essere raccontata. Il mio compito è quello di rendere visibile a tutti questa realtà unica, inquadrando anche il motivo per cui questo progetto sia la risposta ad un bisogno. La mia attività si svolgerà tramite tutti i canali web che già utilizziamo per rivolgerci a quell’ ampio pubblico sensibile al tema dell’educazione.

3) Quali sono le cose più particolari che proporrai?

Saranno gli utenti ed il pubblico che inizierà a seguirci, a deciderlo. Ognuno di noi ha storie ed esigenze diverse, e proprio per questo saranno diversi i modi ed i contenuti di cui il pubblico fruirà e da cui deciderà di avvicinarsi alla nostra attività.

4) Cosa ti piace di più del progetto ARTADEMIA?

Decisamente l’aspetto della RELAZIONE. Nella mia esperienza da studente il rapporto con i professori è completamente mancato. In anni di scuola solo una persona è stata realmente in grado di conoscermi, credo l’unica che abbia realmente voluto farlo. Si chiama Raffaella, la mia professoressa di italiano alle medie, venuta a mancare qualche anno fa. Non la dimenticherò mai.

5) Perché pensi che ARTADEMIA sia la formazione giusta da proporre a un giovane?

Perché è una formazione completa. Senza stare a ripercorrere tutti gli aspetti che riguardano il progetto, ci sono in particolare due punti che rendono l’idea: una formazione in rapporto costante con la realtà ed il mondo che ci circonda, e che ha come obiettivo la FELICITA’ dello studente! Mai sentito fino ad ora una scuola che puntasse su questi aspetti.

6) Se ARTADEMIA fosse un cibo cosa pensi sarebbe?

Una Decameron! E’ un’insalatona con lattuga, pomodoro, mais, cotoletta di pollo condita con salsa yogurt, uno dei cavalli di battaglia proposto dallo Scriptorium Cafè, un bar in centro a Milano che ho il piacere di frequentare da diverso tempo!

7) E se fosse un colore?

Rosso. Il colore della Passione.

8) Quali sono i momenti più divertenti?

Rispetto al mio ruolo ed all’esercizio della mia attività, non potrò certamente esimermi dal presentare al nostro pubblico anche contenuti di intrattenimento! Ma non intendo per il momento ancora svelare nulla..

9) Perché un ragazzo dovrebbe scegliere ARTADEMIA anziché la scuola tradizionale?

Artademia non ha nulla di meno o da invidiare rispetto ad una formazione tradizionale, anzi, più che essere una semplice alternativa alla scuola è la risposta a problemi che troppe volte la scuola non è più in grado di affrontare: quello della crescita e dell’educazione.

10) Quale aggettivo meglio descrive ARTADEMIA?

Coraggiosa. E la Storia insegna che il cambiamento comincia da un’azione coraggiosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 10 =

×

Iscriviti alla newsletter di Artademia e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Lascia la tua email per prendere parte al progetto.